Cosa vedere a Catania

Home / catania / cosa vedere a Catania

I maggiori luoghi di interesse

Cultura, arte, natura. A Catania, una delle principali attrazioni siciliane, si può vivere un'esperienza di viaggio senza pari! Partendo dal centro storico, e più precisamente da Piazza Duomo, s'innalza "u Liotru", simbolo incontrastato dell'intera città. La statua in pietra lavica raffigura un elefante, che viene a sua volta sormontato da un obelisco posto al centro di una fontana in marmo. A pochi passi troviamo il maggiore luogo di culto: la Cattetrale di Sant'Agata. Costruita tra il 1086 e il 1094 per volere del conte Ruggero, fu edificata sui resti delle Terme Achilliane e su di un tempio pagano, entrambi riconducibili all'epoca romana. Al suo interno è possibile ammirare, tra le tante meraviglie, il monumento funebre dedicato a Vincenzo Bellini e "A Cammeredda", un piccola stanza ricca di affreschi in cui viene custodito gelosamente lo scrigno dell'amata "Santuzza".

Un altro monumento molto importante è il castello Ursino, fatto realizzare da Federico II di Svevia nel XIII secolo. Sede del parlamento durante il periodo dei Vespri siciliani, è poi divenuta la dimora degli aragonesi. Oggi ospita il Museo Civico della città, dove sono conservate le raccolte dei Benedettini e Biscari. Se siete appassionati delle tradizioni popolari, allora non potete non fare due passi alla Pescheria, mercato storico del pesce, davvero pittoresto e denso di folklore.

Ma Catania è celebre per la sua posizione privilegiata, proprio ai piedi del Monte Etna, vulcano che ancora oggi incanta con le sue eruzioni. Con speciali mezzi fuoristrada, e accompagnati da guide esperte, avrete la possibilità di raggiungere le zone autorizzate per un'escursione unica nel suo genere! 
Di seguito vi suggeriamo i maggiori luoghi d'interesse...

Prenota la tua vacanza!

Costruisci la tua esperienza di viaggio scegliendo tra numerosi hotel, case vacanza e pacchetti viaggio per una vacanza senza pensieri!

La Pescheria

Scopri

La Pescheria di Catania è lo storico mercato del pesce di Catania, risalente all'ottocento. Un condensato di storia e folklore, colori, suoni e "vuciate" che creano la tipica atmosfera da suk arabo. Il mercato si trova alle spalle di Piazza Duomo e si snoda attraverso il tunnel delle mura di Carlo V. 

Un fascino unico, arabaeggiante, dove troverete i banconi stracolmi di pesce fresco e i pescatori, chi intento a vendere il pescato e chi impegnato nel pulirlo e tagliarlo. Sarete catapultati in questo flusso di persone e di voci che attraversa il mercato sotto i suoi tipici tendoni rossi.

Un vero e proprio teatro a cielo aperto nel quale vi ritroverete a ricoprire il ruolo di attori spettatori. Un'esperienza unica ed imperdibile!

Via Etnea

Scopri

Via Etnea è la strada più importante del centro storico di Catania, e collega la centralissima piazza Duomo al Tondo Gioeni. Ripavimentata con un selciato in pietra lavica del vulcano Etna, è pedonale soltanto nel tratto che va dai Quattro Canti alla Cattedrale di Sant'Agata, ed è celebre per i numerosi negozi presenti. Inoltre, è un luogo molto frequentato sia durante il giorno sia di notte grazie alla presenza di tanti locali come ristoranti, pizzerie, pub, bar e birrerie. 

Lungo questa strada s'incontrano edifici bellissimi in tipico stile barocco siciliano, fatti edificare dagli architetti Francesco Battaglia e Giovan Battista Vaccarini. I più importanti sono: Palazzo Minoriti, Palazzo dell'Università, Palazzo San Giuliano, Palazzo San Demetrio e Palazzo Gioeni.

Castello Ursino

Scopri

Il Castello Ursino di Piazza Federico di Svevia nasce nel XIII secolo per volontà dello stesso Federico II, che qui venne anche eletto re. Nel corso della sua importante storia, è stato utilizzato soprattutto come prigione. Oggi ospita il Museo Civico.

Indirizzo: Piazza Federico di Svevia, Catania.

Orario di apertura: dal lunedì al sabato dalle 9:00 alle 13:00.

Costo biglietto: 6 euro

Duomo di Catania

Scopri

Il Duomo di Catania, Basilica Cattedrale Sant’Agata, patrona della città, si trova nella bella Piazza Duomo, pregiato esempio di piazza tardo barocca. Questa magnifica struttura fu edificata in epoca normanna intorno all’anno Mille nel luogo esatto del martirio della santa. Distrutta dal potente terremoto del 1693, fu ricostruita completamente in stile barocco secondo i disegni di Palazzotto e Vaccarini.
La chiesa ha una pianta a tre navate e tre absidi in pietra lavica. Il suo maestoso interno custodisce anche la tomba del concittadino Vincenzo Bellini. La Cappella della Madonna custodisce a sua volta tombe di re aragonesi e il sarcofago contenente Costanza d’Aragona, moglie di Federico III.

Indirizzo: Via Vittorio Emanuele 163, Catania.

Telefono: 095 320044

Parco dell'Etna

Scopri

Il Parco dell'Etna è stata la prima area naturale della Sicilia ad essere protetta, nel 1987, da un Decreto del Presidente della Repubblica. I suoi 59.0000 ettari circondano il vulcano attivo più alto d'Europa, l'Etna, che è meta in ogni periodo dell'anno di migliaia di turisti, appassionati di trekking e amanti della natura.

Questo territorio è stato suddiviso in ben 4 zone: la riserva integrale, dove l'uomo interviene in modo limitato, la riserva generale, in cui si sviluppano le attività economiche tradizionali come l'agricoltura, e le zone "C" e "D" che sono più antropizzate anche se la crescita va di pari passo con una filosofia dedicata al rispetto dell'ambiente e del paesaggio. Il fulcro principale del parco è chiaramente il monte Etna, caratterizzato da una superficie di circa 1260 chilometri quadrati. Inserito dall'Unesco nel 2013 nell'elenco dei beni "Patrimonio dell'umanità", è coltivato fino ai mille metri sul mare e si presenta molto urbanizzato sui versanti sud ed est; ad ovest invece è brullo e caratterizzato da "sciare". Verso nord troviamo invece boschi meravigliosi dove concedersi lunghe passeggiate.

Ma nel parco sono anche altre le perle da non perdere. Le oltre 200 grotte, ad esempio, sono dei punti di incredibile bellezza note già dall'antichità e utilizzate come spazi sacri o di sepoltura, oppure come "depositi" per conservare la neve. Tra le più suggestive si possono citare la grotta dei Tre Livelli, delle Palombe, del Gelo, dei Ladroni e dei Lamponi. Ideali, invece, per un'escursione all'insegna della natura più selvaggia sono le Gole dell'Alcantara, che si estendono tra l'Etna e i monti Peloritani e Nebrodi. Il profondo e lungo crepaccio dove scorre il fiume Alcantara è circondato da una vegetazione folta e rigogliosa.

Altro luogo d'interesse è la Valle de Bove, generata 8000 anni fa da un collasso dell'Etna e paradiso delle betulle. Qui sono presenti numerosissime colate di lava emesse dal vulcano, che hanno lasciato spazio anche a fauna e flora tipicamente mediterranee. E ancora i Monti Silvestri, coni eruttivi che si sono formati con l'eruzione del 1892 e situati su una "bottoniera", una tipica frattura radiale. Il cono maggiore e il cono minore vengono attraversati dalla strada provinciale 92 che conduce fino al Rifugio Sapienza, uno dei punti più turistici del vulcano e base della stazione sciistica di "Etna Sud" dove sono presenti anche gli impianti di risalita.

La fontana dell'Elefante

Scopri

La Fontana dell’Elefante è la bella fontana situata al centro di Piazza Duomo. L’elefante e Catania sono profondamente legati da tempo immemore, tanto che questo animale ha finito per diventare il simbolo ufficiale della città. Costruita dal Vaccarini nel 1737, si compone di un elefante di pietra lavica che sorregge un obelisco sormontato da un globo con una corona di foglie di palme e ulivo e un’iscrizione dedicata a Sant’Agata. E alla Cattedrale di Sant’Agata è rivolta la proboscide del pachiderma.

Il Monastero dei Benedettini di San Nicolò l'Arena

Scopri

Il Monastero dei Benedettini di San Nicolò l’Arena è il secondo monastero benedettino in Europa per grandezza dopo quello di Mafra in Portogallo. Una preziosità del tardo barocco siculo dalla lunga e complessa storia, una storia che lo ha visto passare attraverso catastrofi naturali, ricostruzioni, degrado e recupero e l’opera di tanti tra i più famosi architetti siciliani: i fratelli Amato, i Battaglia padre, figlio e nipote, Stefano Ittar, il Vaccarini, il Palazzotto e il Musumeci. L’epoca d’oro del monastero è il XVIII secolo, secolo che vede il suo più grande ampliamento e arricchimento. Oggi la struttura, gestita e recuperata dall’Università, ospita tra l’altro anche le belle Biblioteche Riunite Civica e Ursino Recupero.

Indirizzo: Piazza Dante Alighieri 32, 95124 Catania.

Info utili: visite guidate tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00 con partenza ogni ora.

Email: info@officineculturali.net

Telefono: 095 7102767

Fontana dell'Amenano

Scopri

La Fontana dell'Amenano in Piazza Duomo è stata realizzata dal napoletano Tito Angelini nel 1867 e deve il suo nome al fiume sotterraneo che scorre sotto la città.

Indirizzo: Piazza Duomo, Catania.

Teatro Massimo Bellini

Scopri

Il Teatro Massimo Bellini di Catania è stato inaugurato il 31 maggio 1890 con l'opera più importante di Vincenzo Bellini, "Norma". Affidato alle capacità e all'estro dell'architetto milanese Carlo Sada, ha ospitato fin dalla sua nascita musicisti, direttori d'orchestra e artisti di grande spessore come Vittorio Gui, Georg Solti, Gino Marinuzzi, Antonio Guarnieri, Riccardo Muti, Pavarotti, Maria Callas e la Caballé. Nel corso degli anni sul palcoscenico si sono susseguiti praticamente tutti i capolavori del teatro musicale, da Mozart fino alle opere contemporanee come Divara di Azio Corghi.

L'orchestra del Bellini è formata da 105 elementi e da un coro di 84, mentre dietro le quinte troviamo un folto gruppo di scenografi e tecnici. La capienza della sala, la cui acustica risulta perfetta, è di 1200 posti; qui va in scena ogni anno una stagione d'opera ed una stagione sinfonica. Per quanto riguarda invece lo stile architettonico del Teatro, si può notare la facciata in stile neoclassico, ispirata chiaramente alla Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia, mentre il soffitto dell'ambiente principale è stato affrescato dal celebre Ernesto Bellandi con riferimenti alle opere del Bellini: La sonnambula, Il pirata, I puritani e Norma.

Indirizzo: Via Perrotta, 12

I nostri consigli di viaggio

assicurata
Vacanza assicurata

Le tue Vacanze sono al sicuro con la polizza di Europ Assistance

assistenza
Servizio assistenza

Assistenti presenti in loco e servizio clienti attivo tutti i giorni, 24h

Astoi
Fondo di garanzia Astoi

La tutela necessaria per la serenità della tua vacanza